indoor climbing

Indoor Climbing. Le migliori corde da palestra

Una corda da falesia va bene per la palestra e viceversa? ci sono corde più votate all’una piuttosto che all’altra attività?

Ovviamente con una singola dinamica, per potere, si può arrampicare su tutti e due i terreni di gioco però ci sono corde realizzate più specificatamente per la prestazione e che svolgono al meglio il loro ruolo in falesia e corde con caratteristiche di resistenza e durata che le rendono più indicate per lavorare le vie e per “il lavoro sporco” che richiede l’allenamento indoor.

Corde da falesia:

in questa categoria rientrano le corde sottili e prestazionali, dove per sottile si intende dal 9.5 in giù. Queste sono corde generalmente concepite per l’arrampicata da primi proprio per le soddisfazioni che possono dare in termini di maneggevolezza e scorrevolezza. Generalmente qualsiasi corda si usura in fretta facendo toprope per gli attriti che si generano nella scalata e per il continuo scorrere nell’assicuratore (lo scorrimento nell’assicuratore “carica” la corda di elettrostaticità facendole attrarre pulviscoli e polveri). Corde come la Beal Joker 9.1 o la Edelweiss Performance 9.2 sono concepite per l’arrampicata lead dove offrono il massimo della soddisfazione, acquistare queste corde per utilizzarle in palestra è ovviamente possibile, solo che sarebbe uno spreco tenuto conto della forte abrasività dei pannelli da arrampicata.

Corde da palestra:

la regola è: più è grossa e più è resistente all’abrasione. Ed in palestra, dove ci si allena per lavorare le vie una corda più generosa svolge al meglio la sua funzione. Originariamente erano concepite per questo utilizzo corde da 11mm di spessore, oggi ormai in disuso perchè troppo grosse e perchè corde di diametro intorno ai 10mm svolgono egregiamente la loro funzione con un peso al metro più che dignitoso. Il formato che va per la maggiore sia in falesia sia in palestra oggi come oggi è il 9.8, in questa fascia il mercato offre le soluzioni più numerose, ma volendo andare sullo specifico ecco una rassegna delle migliori corde dallo spessore intorno ai 10mm votate a lavorare le vie in falesia ed a essere “grattate” sui pannelli della vostra palestra.

rocklight

 

Edelweiss Rocklight II 9.8

E’ la più sofisticata delle corde prese in rassegna. La sua maneggevolezza e morbidezza la fanno rientrare tra le corde da prestazione, fluide da gestire e con cui fare la moschettonata, con cui è un piacere cimentarsi in falesia su vie a vista.

Tuttavia la Rocklight II 9.8 è costruita con una guaina particolarmente spessa della corda, appositamente per godere di maggiore durata nell’utilizzo in toprope ed in palestra.

Peso al metro: 61g

 

quasar

Camp Quasar 9.9

Ottimo spessore per scorrere bene nella maggior parte di assicuratori la Camp Quasar 9.9 possiede una omologazione per numero di cadute elevato (UIAA: 7). Robusta e affidabile “paga” un peso al metro non dei più leggeri ma in più rispetto ad altre corde della stessa fascia gode del trattamento idrofobo Dry che, anche se non andrete in ghiacciaio, rende la corda repellente oltre che all’acqua, alla sporcizia e all’abrasione, prolungandone la vita media.

Peso al metro: 66g

beal virus

 

Beal Virus 10.0

Forza d’arresto bassa (7,8kN) e peso al metro contenuto per il suo spessore sono le caratteristiche vincenti della Beal Virus 10.0. Resistenza e facilità d’uso ne hanno fatto una delle corde più vendute del 2018.

Peso al metro: 63g

 

mambo

Petzl Mambo 10.1

E’ la corda di casa Petzl progettata per un utilizzo intenso. Calza spessa per resistere alle abrasioni, trattamento EverFlex per rendere i fili più omogenei e dare più maneggevolezza. La Petzl Mambo 10.1 è realizzata con la consueta morbidezza delle corde Petzl, che trasferisce un feeling ed una maneggevolezza straordinarie, in un prodotto fatto per durare.

Peso al metro: 65g

beal antidote

 

Beal Antidote 10.2

La Beal Antidote 10.2 è il “mulo da lavoro” di casa Beal. Se cerchi una corda per lavoro intenso la Antidote 10.2 non ha compromessi, calza spessa e forza d’arresto bassa consentono numerose cadute e maltrattamenti. La calza ha un trattamento speciale che ne preserva le caratteristiche a lungo, frutto di tutta l’esperienza Beal.

Peso al metro: 66g

 

P.S. con quale assicuratore fare sicura con queste corde? Se non avete ancora un assicuratore e state pensando quale sia la migliore soluzione per la vostra corda da palestra, tenete conto di questo: più la corda è spessa e più fa fatica a scorrere nell’assicuratore, per cui se optate per una corda da 10/10.2mm vi conviene tenerne conto. Nelle palestre poi dove sono preinstallate corde dall’alto, spesso queste sono dei canaponi veri e propri, che oltre allo spessore originale, di per sè già generoso, hanno subito nel tempo un fisiologico rigonfiamento, per cui non è così raro assistere a climber che fanno sicura con il vecchio Grigri1, particolarmente scorrevole con le corde grosse.

Per le corde con lo spessore da 10mm in su la migliore soluzione per cui optare è quella del Grigri o del Grigri Plus. Petzl infatti, tenendo conto di questa esigenza, ha fornito ai due dispositivi un range di utilizzo più ampio di corde con cui è ottimizzato, per cui se vi trovate a fare sicura con un canapone da palestra da 11mm non sentirete la mancanza del vecchio Grigri1.

 

Climb, enjoy, repeat.