camp kinetic

Set da ferrata e normativa 40-120kg

Dal 2017 sono usciti in commercio i nuovi set da ferrata rispondenti alla nuova normativa EN 958 che prevede una omologazione con peso tra i 40 ed i 120kg come i Camp Kinetic.

Premesso che l’introduzione di questa norma genererà problemi di interpretazione sulla corretta scelta del set da ferrata, proviamo a fare un po’ di chiarezza e a spiegare a chi è interessato agli aspetti tecnici e di omologazione cosa comporti l’introduzione dei nuovi set.

Partiamo dal principio:

Tutti i set da ferrata prodotti fino a questo momento e tuttora in commercio rispondono ad una normativa, la EN 958, che prevede che questi siano omologati con un peso tra i 50kg e gli 80kg, con uno scorrimento di massimo 120cm e con forza d’arresto non superiore ai 6kN.

Questa omologazione da anni suscita un quesito: se il set è tarato su questi valori medi (supposto che un ferratista mediamente abbia un peso corporeo intorno e compreso in questi valori), cosa succede se a “volare” è un bambino di 30kg o un ferratista in sovrappeso di 130kg?

Succede che il bambino “sopporterà” una forza d’arresto piuttosto severa per la sua corporatura, poichè il dissipatore è tarato per “partire” con sollecitazioni minime riferite ad individuo di 50kg, mentre il ferratista in sovrappeso rischia di “mettere alla frusta” la tenuta stessa del set che potrebbe cedere.

Sulla base di queste considerazioni, cioè per dare un volo più morbido e sicuro a bambini e a soggetti pesanti si è deciso di rinnovare la normativa EN 958 (ora EN958:2017) che ha disposto che a partire dal 2017 devono essere prodotti set da ferrata con le seguenti caratteristiche: limite inferiore di peso a 40kg e limite superiore di peso di 120kg.

Fino a qui tutto realizzabile, senonché è stato dato un limite di allungamento del dissipatore di massimo 120cm (come i set 50-80kg attualmente in commercio) e, nel corso dei mesi di sviluppo nel 2016, nessun produttore è riuscito a costruire un set con queste caratteristiche. L’allungamento di 120cm del dissipatore infatti è stato ritenuto insufficiente per offrire la dovuta dinamicità e resistere ad un volo effettuato da un soggetto di oltre 120kg. Morale: cambio della normativa in corsa e scorrimento ammesso di 220cm (quindi il dissipatore si “allunga” di più rispetto ai set 50-80kg).

Ora, con queste caratteristiche, tutti i produttori sono riusciti a sviluppare dei set da ferrata che rispettano la nuova EN 958:2017 e che sono omologati con una prova con carico 40kg (solo massa corpo alpinista esclusa attrezzatura) e forza di impatto 3,5kN (quindi i bambini ed i soggetti leggeri subiscono una forza d’arresto minore) ed una seconda prova con carico 120kg (alpinista ed attrezzatura compresa) e forza massima di 6kN con corda asciutta e 8kN con corda bagnata (quindi i soggetti pesanti sono sicuri della tenuta del set con forza di arresto “accettabile” di 6kN).

Con i ritardi conseguenti alle problematiche di cui sopra, si è dovuti attendere la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della nuova normativa, per procedere alla commercializzazione dei nuovi set.

camp kinetic

I Camp con dissipatore Kinetic rispondente alla normativa 40-120kg.

Se non siete già abbastanza stufi e volete andare oltre, passiamo alla domanda: ma cosa cambia tra i “nuovi” set da ferrata e gli attuali e già presenti sul mercato omologati 50 – 80kg ?

I set omologati 50 – 80kg rimangono validi ed omologati, sono sicuri e possono essere utilizzati. Le case produttrici continueranno a metterli in commercio. Vanno benissimo per un ferratista adulto con un peso “normale” o comunque non da “peso massimo”.

I nuovi set con omologazione 40-120kg danno ulteriore sicurezza ad individui di peso intorno ai 100kg, che in configurazione alpinistica con zaino ed attrezzatura varia si avvicinano ai 120kg. Per tutti gli altri soggetti, i tradizionali set da ferrata continueranno ad essere validissimi e sicuri.

Oltre che per i “pesi massimi” i nuovi set da ferrata sono ottimizzati, come dicevamo, per dissipare il volo di un bambino, il quale subisce una forza di arresto inferiore, quindi sono suggeriti per questo tipo di ferratista, anche se a questo proposito vi diamo una nostra interpretazione personale:

Chi sta scrivendo è non solo alpinista, ma anche padre di una bambina e la mia considerazione è: col cavolo che faccio andare mia figlia di 8 anni in autonomia in ferrata! Non è un discorso di forza d’arresto, è un discorso di responsabilità individuale per cui i bambini, minori, di cui si è reponsabili si portano in ferrata con il loro bel set (anche quello 50 – 80kg va benissimo), ma li si assicura sempre dall’alto con una bella corda dinamica ed un mezzo barcaiolo, così che, qualsiasi errore faccia il piccolo ferratista le conseguenze siano del tutto prive di pericolo.

Questo a prescindere dal peso del minore, ma semplicemente per un criterio di responsabilità e buon senso. Per quanto riguarda la normativa EN 958:2017, poi, in termini di sicurezza, chiunque non rientri nel range 40-120, quindi sia troppo leggero o troppo pesante, dovrebbe essere comunque assicurato con corda dall’alto.

Questo è il nostro parere sull’utilizzo dei set da ferrata, sia nuovi che vecchi. Capito qualcosa?